PRODUCTION

Durante questi mesi, le persone che abbiamo incontrato in negozio hanno cambiato il modo di fare shopping: alla suggestione estetica hanno aggiunto la praticità, all’impulso dell’acquisto hanno anteposto la logica dell’acquisto, hanno iniziato a distinguere qualità e valore… così di colpo siamo diventati protagonisti di questa nuova scena.

Servivano nuovi modelli da usare in ogni luogo, nuove forme per poter entrare in una valigia sempre piccola, nuovi colori e abbinamenti per non rimanere “incastrati” in una moda stagionale, ma anche spunti di gioia e divertimento per ricaricare l’umore! E poi serviva raccontare tutto il know-how di un sarto imprenditore che si siede alla macchina da cucire e realizza i cartamodelli ricavati a manichino secondo una tecnica innovativa.

Il metodi di lavoro è quello antico: una filiera verticalizzata e ridotta a pochi passaggi, senza intermediari, senza schifezze importate dal Far East, senza risparmio sui costi reali. Un prodotto che nasce in un raggio di 60 Km, senza sprechi, con etica e una profonda conoscenza del tessuto e dei sistemi di produzione. Tu chiamala se vuoi Moda Etica, per Carlo Galli è l’unico modo possibile per esistere oggi nel mondo della moda.

La collezione abbigliamento cresce con abiti in seta DOUBLE FACE, camicie foulard, kimono e maxi canotte e una proposta omogenea tra top e gonna o pantalone. Cartelle colori fuori dalle mode stagionali mescolano stampe e tinte unite con una qualità degna del migliore artigianato lombardo.

La collezione si orienta sempre di più verso un pubblico maturo con vestibilità adatte ad un corpo vissuto come normale. In particolare spicca il reggiseno V9 per le vestibilità di seno fino alla 5nta misura e  il nuovo GEORGIA in tessuto doppio, oppure il modello PINUP pensato per dare valore alle forme più minute. Gli interi, fulcro dello studio di atelier, diventano 11 con una vestibilità orientata tanto alle figure morbide quanto alle silhouette asciutte

Materiali diversi usati in modo innovativo, come tulle nel beachwear, la seta in tutti i suoi pesi, jersey pelle d’angelo e charmeuse per la lingerie, lycra e voile stretch per il beachwear. Un mix di colori e stampe fuori dalle onde commerciali.